ARGO Pury
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Intorno a noi ci sono tantissime particelle microscopiche che respiriamo tutti i giorni.
Soprattutto per chi soffre di allergie questo può comportare dei problemi, l’organismo sottoposto a continua esposizione di determinati fattori, a lungo andare produce degli effetti collaterali non propriamente positivi (ad esempio allergie).

Tenendo la casa pulita possiamo migliorare la situazione, ma non è possibile far sparire il problema completamente e tra l’altro non sempre è così, a volte, infatti, facendo le comuni faccende di casa è possibile addirittura peggiorarla, perché le particelle si alzano nell’aria e quindi vengono respirate in maggiore quantità.

Come risolvere il problema?

In commercio è possibile acquistare il depuratore d’aria, elettrodomestico che aiuta ad eliminare allergeni, elementi inquinanti e cattivi odori dagli ambienti.

Infatti con un buon sanificatore e grazie al suo sistema di filtraggio dell’aria, gli ambienti risulteranno più sterili e sani.
Mettendo un depuratore d’aria all’interno di un ambiente insano, si può garantire che particelle come: virus e batteri, muffe e allergeni, non creino più danni alla salute.

I vantaggi che questi prodotti producono sulla salute umana sono: miglior sonno, miglioramenti della salute generale, degli attacchi di allergia, di asma e del sistema immunitario.

Funzionamento dei purificatori d’aria

Non esiste un’unica tecnologia per depurare l’aria, difatti, questi apparecchi possono essere: ionizzatori, o con lampada ad ultravioletti, o ancora con filtro Hepa.

I purificatori possono filtrare l’aria, sia con filtro, che senza e sono:

Purificatori con filtro HEPA

Il meccanismo del sanificatore d’aria con filtro è abbastanza intuitivo: è composto da una ventola che cattura l’aria inviandola ad un filtro, attraverso il quale l’aria viene purificata e poi rimessa in circolo nell’ambiente pulita.
Le particelle vengono prese e catturate.

Questo tipo di filtro, riuscendo a catturare fino al 99.7% di sporcizia, è consigliato soprattutto per problemi di allergia ed asma.

Purificatore a Ionizzatore

Apparecchio che produce ioni negativi, che si legano a particelle presenti nell’aria, tipo polvere, e le lascia depositare a terra.
Finito il lavoro occorrerà togliere i batteri semplicemente spazzando.

Purificatore con filtro in Carbone Attivi

Il Filtro Hepa e lo ionizzatore non riescono a catturare anche gli odori, per gli inquinanti tipo il fumo della sigaretta entrano in campo i filtri a Carbone Attivo.
Questi apparecchi hanno una tecnologia di depurazione per cui una corrente gassosa viene privata dalle particelle inquinanti, lasciandola attraversare lungo un filtro che ha dei carboni attivi.

Purificatori con tecnologia a raggi UltraVioletti

Tra tutte le tecnologie dei sanificatori, forse, quella a raggi Ultravioletti è la più efficace, perché questi apparecchi attaccano allergeni, batteri e virus che sono nell’aria fissandosi direttamente sulla loro struttura molecolare spezzandola.

Consigli d’acquisto

Oramai in commercio esistono molti modelli di depuratori: dal design molto innovativo o compatti e maneggevoli, oppure sanificatori con possibilità di lucina notturna ed emanatore di profumi, modelli con deumidificatori o con funzione di riscaldamento e raffreddamento della stanza.
Per scegliere un buon purificatore per aria è possibile visitare il sito www.migliorpurificatorearia.it, dove sarà possibile scegliere il modello che ci occorre, tenendo conto delle proprie esigenze.

Alcuni consigli utili prima dell’acquisto:

  • Potenza dell’apparecchio: a seconda della metratura dell’ambiente che dovremo sterilizzare è buono tenere presente la potenza, infatti i purificatori in genere riescono a mantenere sterilizzato intorno ai 20 mq.
    Per metrature maggiori è buono ricorrere a modelli professionali che arrivano a svolgere il loro lavoro su superfici fino a 90 mq;
  • Rumorosità: soprattutto se l’utilizzo dell’apparecchio è all’interno di una stanza è utile dare un occhio alla rumorosità che si aggira dai 40 ai 50 db a seconda del modello;
  • Consumo: ovviamente il consumo andrà pari passo alla potenza del motore: più potente sarà, maggiore sarà il consumo.
    In linea generale i modelli con filtro Hepa sono i più economici per quanto riguarda i consumi.