Hosting wordpress a 1€ Hualma

In tempi di crisi energetica e di rincari in bolletta è più che mai importante informarsi su come è possibile ridurre i consumi e risparmiare cifre significative.
A tal riguardo, un aiuto importante arriva dai cosiddetti sistemi di riscaldamento ibridi, ovvero di soluzioni definibili smart che prevedono la combinazione di differenti fonti di energia e di tecnologie che si integrano tra loro. Un esempio classico di riscaldamento ibrido è quello che prevede il funzionamento di una pompa di calore, in abbinamento con una caldaia a condensazione.
Questi sistemi sono ideali per riscaldare una casa, produrre acqua calda sanitaria e ottenere importanti vantaggi a livello di risparmio economico. I sistemi ibridi sono solitamente composti da due generatori di calore che a loro volta sono alimentati da sistemi energetici diversi tra loro.
Questi possono essere ad esempio un combustibile fossile utilizzato in abbinamento di una fonte rinnovabile, come il solare o l’eolico. Così facendo il sistema utilizzerà una fonte energetica o l’altra a seconda della convenienza.

Sistemi ibridi: a chi rivolgersi per l’installazione e come abbattono i costi

Per sostituire la caldaia tradizionale con un sistema ibrido è possibile affidarsi a realtà di riferimento del settore come InGrado, che grazie a un servizio a 360 gradi permette di individuare le soluzioni più indicate per la propria abitazione, caratterizzate dal miglior rapporto qualità-prezzo attualmente disponibile sul mercato.
Naturalmente, installare questi impianti permette di beneficiare di vantaggi notevoli in termini di efficienza energetica e, di conseguenza, anche di risparmio economico. Alcuni sistemi ibridi prevedono l’utilizzo in combinazione di una pompa di calore aria acqua e di una caldaia a gas a condensazione. Una scelta di questo genere può rivelarsi particolarmente indicata in tutti quei contesti in cui il clima è generalmente mite e dove è quindi possibile sfruttare le correnti d’aria per produrre calore in modo vantaggioso.
Ad una scelta di questo tipo, che permette di ridurre i consumi e i relativi costi, gli esperti poi spesso consigliano di abbinare una buona alternativa da utilizzare durante i periodi più freddi dell’anno.
Così facendo sarà possibile ottimizzare il rendimento, utilizzando sempre il sistema più adatto del momento. Con questa scelta una casa, o anche un’azienda, potrà disporre del necessario grado di ottimizzazione e di prestazione energetica, senza mai dover sovradimensionare la pompa di calore, ovvero senza farla lavorare eccessivamente.
Molto importante è anche la componente smart di questi impianti ibridi, ovvero il sistema domotico di controllo a distanza. Anche questa componente intelligente permette di agire positivamente sulla riduzione dei consumi e di innescare una serie di comportamenti virtuosi che prevedono il controllo del dispendio energetico. Questi dispositivi sono infatti pensati in maniera specifica per ottenere una riduzione dei consumi riguardanti la corrente elettrica e il gas.

I principali vantaggi dei sistemi ibridi

Un buon sistema ibrido prevede sempre un’analisi della situazione e delle necessità energetiche del momento e l’utilizzo della fonte meno dispendiosa per soddisfarle. Tale scelta può essere basata sul costo del combustibile, attraverso un preciso settaggio dello strumento.
In alternativa, è possibile anche tarare l’impianto in modo da scegliere il sistema energetico migliore, in base alla temperatura esterna. Soluzioni di questo tipo possono quindi essere concordate con un tecnico specializzato che può indicare la soluzione migliore anche in base alla zona e alla conformazione dell’abitazione.
I vantaggi dei sistemi ibridi possono essere riassunti nei seguenti punti principali:
• Risparmio in bolletta;
• Combinazione di più fonti energetiche;
• Gestione smart;
• Comfort elevato;
• Continuità di funzionamento.
Quando le temperature invernali sono miti può essere un’ottima idea integrare una caldaia con una pompa di calore, mentre delle temperature più rigide verranno affrontate utilizzando una fonte supplementare, come ad esempio una caldaia a condensazione.
La gestione smart del sistema di riscaldamento ibrido permette di regolare ogni dispendio energetico in maniera precisa, evitando così inutili sprechi che potrebbero pesare notevolmente in bolletta. La comodità di un sistema di riscaldamento ibrido è garantita quindi dalla possibilità di svariare nella fonte energetica utilizzata.
Questa scelta permette di individuare un ottimo compromesso tra le esigenze dell’utilizzatore e l’ambiente esterno che circonda lo spazio in cui la persona vive. La continuità di esercizio del sistema di riscaldamento ibrido è assicurata dalla maggiore disponibilità di fonti energetiche, ovvero dalla possibilità di non dipendere da un’unica tipologia di riscaldamento. Nello specifico, questa componente permette anche di non avere mai interruzioni di funzionamento, neanche nelle fasi di manutenzione di una delle due componenti.