Come combattere l'insonnia
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Attualmente il sonno è un tema molto sentito, e con la pandemia si sono moltiplicate le persone che trovano il sonno difficile da raggiungere, o fanno fatica a dormire bene tutti i giorni senza svegliarsi durante la notte. In questo articolo cerchiamo di capirci di più per aiutare a combattere l’insonnia, consigliamo inoltre di visitare il sito https://dormiremeglio.com/ per tutte le soluzioni per combattere l’insonnia e dormire meglio.

Perché facciamo fatica a dormire?

Ci sono molti motivi che portano a ritardare il momento in cui finalmente ci si abbandona alle braccia di Morfeo, di seguito un elenco delle cause più comuni.

Stress

Se ci sentiamo in allarme, se ci sono pensieri che ci tormentano, il nostro cervello rimane attivo in cerca di una soluzione, eccitato, e anche i nostri muscoli si contraggono prolungando l’arrivo ad uno stato di rilassamento.

Cattiva digestione, cibi pesanti o eccitanti poco prima di dormire

Un altro motivo per cui è difficile prendere sonno è quello legato ad una cattiva digestione, è infatti impossibile dormire bene se poco tempo prima di coricarci abbiamo sovraccaricato il nostro organismo di cibi difficili da digerire. L’intestino non a caso è detto “secondo cervello“, perché la sua funzione è di comandante in seconda dell’organismo nel suo insieme. Se l’intestino è affaticato, il nostro corpo dovrà occuparsene prioritariamente e non potrà certo rilassarsi e dormire.

Monitor e display

Gli schermi di smartphone, tv e monitor, sono un’altra ragione per cui fatichiamo ad addormentarci, i filtri per la luce blu hanno sicuramente aiutato da questo punto di vista, ma fissare uno schermo è comunque un segnale che dice al nostro corpo che c’è ancora luce, che è ancora giorno, e faremo più fatica ad addormentarci se ci mettiamo a fissare lo smartphone subito prima di spegnere la luce.

Cause ambientali

Infine, ci sono le cause esterne, ovvero quando dormiamo in ambienti rumorosi, poco ventilati, disordinati, con la presenza di luci invadenti o se ci troviamo su materassi e cuscini inadatti al nostro corpo e al nostro modo di dormire.

Come combattere l’insonnia quindi?

Ci sono alcune accortezze per combattere l’insonnia che possono essere messe in pratica senza stravolgere le nostre abitudini, innanzitutto è bene sapere che esiste un insieme di azioni definite genericamente come igiene del sonno. L’igiene del sonno è un insieme di regole che si deve rispettare per dare al nostro corpo la possibilità di entrare in uno stato di rilassamento adeguato all’atto del dormire quindi prassi ordinte e routinarie che lo aiutino col tempo a combattere l’insonnia.

Regolarità

Andare a dormire e svegliarsi a orari sempre uguali o quantomeno simili, permette al corpo di entrare in una routine e di conoscere il proprio ritmo circadiano.

Tempo a letto

Non bisogna stare molto tempo nel luogo in cui si dorme facendo altre attività che non siano propedeutiche al sonno, questo perché il nostro corpo ha bisogno di riconoscere spazi sicuri e ha bisogno di associare un’azione con il suo ambiente. È bene quindi separare le attività in stanze diverse.

Mangiare bene e presto

È importante dare all’organismo la possibilità di occuparsi di un’attività impegnativa come la digestione, finchè siamo svegli e quindi è bene cenare finendo qualche ora prima (normalmente 3) di andare a coricarsi, evitando cibi eccitanti, alcolici o troppo grassi e zuccherini.

Attività fisica

Il corpo ha bisogno di muoversi durante il giorno, e se si conduce una vita troppo sedentaria sarà difficile per l’organismo capire che gli è necessario dormire, perché avrà ancora molta energia accumulata. Se fatta all’aperto poi, l’attività fisica contribuisce a dare segnali al nostro organismo su quando è il momento di stare svegli e quando invece è ora di dormire.

L’ambiente giusto

Prendiamoci il tempo per guardare la nostra camera da letto e vedere cosa può disturbare il nostro sonno, luci intermittenti? Rumori dei vicini? Aria viziata? È dimostrato che una stanza ideale dovrebbe essere silenziosa, buia e fresca, poiché una temperatura più fredda aiuta ad addormentarsi. Facciamo anche molta attenzione al materasso o al cuscino, invece di seguire una moda, cerchiamo di capire in che posizione dormiamo e quindi qualche materasso o cuscino, si adatta di più al nostro corpo e alle nostre abitudini.

Pigiama

Anche il pigiama deve essere scelto per farci sentire comodi e coccolati, meglio prediligere i tessuti naturali per consentire una buona traspirazione della pelle, ed è preferibile una taglia comoda piuttosto che aderente, per lasciarci piena libertà di movimento.

C’è qualche trucco per combattere l’insonnia?

Un latte caldo o una bella tisana

Se proprio non riusciamo a prendere sonno, non restiamo nel letto, alziamoci e prepariamoci una bevanda calda, aiuterà a rilassare la muscolatura e a distenderci senza farci innervosire.

Olio essenziale di lavanda

Qualche goccia sul cuscino può fare davvero la differenza per aiutare a rilassarci.