Hosting wordpress a 1€ Hualma

Porte e finestre, giustamente considerate componenti fondamentali di ogni abitazione, svolgono diverse funzioni che vanno ad aggiungersi a quella estetica la quale, pur non essendo meno importante delle altre, non è l’unica. La sostituzione dei vecchi infissi a favore di quelli di ultima generazione apporta un sensibile miglioramento dell’efficienza energetica. Questo si riflette positivamente sul valore del proprio immobile e sul suo prezzo di mercato. I vantaggi, però, non si fermano qui e, dal momento che la sostituzione degli infissi implica anche quella dei vetri, si deve tener conto che quelli a doppia o a tripla camera non solo impediscono lo scambio di temperatura tra l’ambiente esterno e quello esterno andando a ottimizzare l’efficienza energetica, ma mettono al riparo anche dal rumore. L’esperienza, la capacità di un team di professionisti esperti e costantemente aggiornati sulle metodologie e sui materiali più innovativi, unitamente alla capacità di fornire consigli competenti, sono sicuramente la migliore garanzia di un lavoro portato a termine a regola d’arte. Il tutto si concretizza in un eccellente prodotto, di facile pulizia e con livelli ottimali di isolamento termico e acustico.

Sostituire i vecchi infissi

Una volta presa la decisione di sostituire i vecchi infissi rimane il problema della scelta del materiale. Va però detto che, andando oltre i gusti e le singole esigenze personali, gli attuali infissi moderni, che siano in legno, a tutto vetro, o in PVC e metallo, garantiscono un mix di tradizione e tecnologia avanzata, elegante e, al tempo stesso, funzionale. La loro realizzazione segue standard rigorosi, che si affidano esclusivamente a materiali di qualità indiscussa e certificata, ben strutturati e capaci di offrire le dovute garanzie di sicurezza. Le porte e le finestre di nuova concezione assicurano un isolamento termoacustico assolutamente perfetto e proteggono l’interno dell’abitazione da rumori e sbalzi di temperatura. Si può valutare anche la possibilità di chiusure antifurto o di particolari dispositivi (come congegni anti-sfondamento e di codificazione dei sistemi di apertura e chiusura) appositamente pensati per impedire accessi non autorizzati all’abitazione. Solitamente la soluzione più diffusa, sia per la sua economicità sia per le elevate prestazioni, è quella degli infissi in PVC. I vantaggi offerti da questo materiale termoplastico sono numerosi: sono resistenti agli agenti atmosferici e chimici, vantano un elevato potere ignifugo, sono di facile manutenzione e duraturi nel tempo. Un altro punto di forza che li distingue dagli infissi tradizionali è dato dai profili particolarmente sottili. Di conseguenza aumenta la superficie in vetro, ottimizzando l’aspetto estetico e permettendo un maggiore passaggio di luce. Gli infissi in alluminio sono altrettanto performanti rispetto a quelli in PVC e hanno profili ancora più ridotti. Il loro punto a sfavore è il costo, più elevato rispetto alla precedente tipologia. Decisamente molto ricercati e d’atmosfera, gli infissi in legno si impongono per l’eleganza del loro design, in grado di adattarsi a ogni tipo di arredo, da quello classico fino a quello moderno o shabby e di infondere all’ambiente un piacevole senso di calore. Il legno, del resto, essendo un materiale naturale, è capace di regalare relax e sensazioni uniche. Ideali da installare in fase di ristrutturazione, le finestre in legno, oltre che per la loro innegabile ricercatezza, si distinguono anche per la capacità di isolamento termico. Qualche svantaggio? Purtroppo sì. Questa tipologia di infissi è tuttavia molto delicata, nel tempo risente dell’azione degli agenti atmosferici e tollera poco l’aggressione da parte dei detergenti chimici. In definitiva sono poco durevoli e richiedono continue opere di manutenzione. Esiste però anche un eccellente compromesso tra i tre modelli. Stiamo parlando di infissi misti (legno-PVC, legno-alluminio) che coniugano perfettamente, in un unico prodotto, resa estetica, resistenza negli anni, profili sottili, proprietà isolanti e manutenzione ridotta al minimo. Se la scelta cade questa tipologia di infissi, il legno viene utilizzato per la realizzazione della superficie interna, in modo da rendere calda e confortevole l’atmosfera dell’ambiente. Il profilo in PVC o in alluminio viene invece riservato al lato esterno, per garantire resistenza alle intemperie e minima manutenzione.

Incentivi infissi: in cosa consistono e come ottenerli

Grazie agli incentivi infissi attualmente in vigore è possibile rinnovare l'estetica dell'immobile con serramenti tecnici moderni, dalle proprietà ignifughe e isolanti. Le detrazioni fiscali consentono di ottenere un rimborso che va dal 50% fino al 65% sull'intera spesa sostenuta, ma solo se effettuata per interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica. La sostituzione degli infissi deve avvenire contestualmente ad altre opere di recupero complessivo dell’edificio (risparmio energetico). La ditta Effebi, leader nella progettazione, vendita, installazione, assistenza e manutenzione di serramenti, rilascerà le documentazioni necessarie, facendosi carico di tutte le pratiche burocratiche utili per presentare domanda all'Enea entro 90 giorni dall'inizio dei lavori di ristrutturazione. Richiedi un preventivo gratuito.