Spiagge di Lampedusa
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Lampedusa, terra degli amanti del mare e della natura incontaminata. Isola dalle numerose spiagge e cale da toglierti il fiato per poi riempirti di pace. Un’isola generosa nel dare ai suoi visitatori scenari ed emozioni  uniche, anche grazie alla fauna e alla flora marine presenti, che porteranno dentro per sempre.

Se stai programmando la tua vacanza da sogno a Lampedusa sei pronto a vivere tutto questo.Ma se prima di partire volessi fare un giro virtuale dell’isola che ti aiuti a orientarti meglio, a preparare un itinerario e a capire quali sono le spiagge a Lampedusa e soprattutto quali non puoi assolutamente perderti perché più adatte ai tuoi gusti ed esigenze, ti consiglio di proseguire nella lettura e di fare un tour dell’isola, tra i migliori punti turistici da nord a sud, che si rivelerà molto utile nella preparazione del tuo viaggio.

Le più belle spiagge del litorale meridionale dell’Isola

È a sud dell’isola di Lampedusa che potrai incontrare tra le cale più famose e facilmente accessibili via terra, come Cala Guitgia, vicina sia al porto che al centro abitato e per questo spesso molto frequentata sia da turisti che dai locali, e Cala Croce, una piccola baia sempre ben protetta naturalmente dai venti di scirocco.

Proseguendo verso ovest potrai visitare le suggestive Cala Madonna,  che si trova vicina al caratteristico Santuario della Madonna di Porto Salvo e Cala Greca, una baia più appartata ma facilmente raggiungibile. Sempre a sud dell’isola potrai esplorare la Riserva naturale dell’isola di Lampedusa che comprende aree incontaminate oltre a specie di animali in via di estinzione.

Un gioiello che fa parte della Riserva naturale Lampedusana che fa invidia al mondo intero, senza esagerare, é la famosa Spiaggia dei Conigli e la sua isola dal medesimo nome proprio di fronte. Pluripremiata, una piscina naturale  dal sapore caraibico e tra le sue più belle peculiarità, che potrebbero dare un’emozione speciale alla tua vacanza, l’arrivo frequente di esemplari di tartarughe caretta caretta e la schiusa delle loro uova.

Anche la vicina Cala Pulcino, merita sicuramente una visita soprattutto se sei amante dello snorkeling e delle immersioni. Potrebbe sorprenderti con le sue acque turchesi e i ricchi fondali marini.

Grotte e spiagge nascoste a Lampedusa

Lampedusa ha molte spiagge nascoste, o comunque più riservate, e calette raggiungibili via mare che offrono scenari indimenticabili e unici.

Rimaniamo per un momento a sud dell’Isola. Rimarrai sorpreso scoprendo dell’arrivo di molti turisti stranieri, anche dal lontano Giappone, attratti dal fenomeno delle “Fly Boats” o barche volanti a Lampedusa, nei pressi della grotta di Tabaccara. Potrai raggiungere questo sito sia a piedi, ma solo per osservarne la bellezza e questa incantevole illusione ottica naturale dall’alto della scogliera, oppure tramite un tour in barca, che ti permetterà anche di tuffarti nelle acque cristalline lì presenti.

Non molto conosciuta dai turisti anche la località Le Grottacce, , grandi grotte che si trovano sempre a sud dell’Isola, facilmente raggiungibile anche via terra, in prossimità di Cala Francese. Da qui sarà possibile tuffarsi letteralmente dove l’acqua è più blu anche da punti la cui altezza è superiore ai 15 metri. Potrai vivere anche questa emozione.

Ma in realtà è proprio spostandoci a nord dell’Isola che il litorale cambia e inizia a caratterizzarsi principalmente da scogli e faraglioni che ornano il tratto di costa. Tra i più famosi e visitabili sempre tramite gita in barca o per osservazione dall’alto, dopo una breve passeggiata nell’entroterra Lampedusano, lo Scoglio del Sacramento. Sicuramente uno dei faraglioni più possenti e suggestivi dell’Isola.

Spiagge per immersioni e snorkeling a Lampedusa

Una tappa d’obbligo per esperti di  immersioni e snorkeling a Lampedusa è Taccio Vecchio, a nord dell’Isola. Una grotta sotterranea con giochi di luce affascinanti e  la possibilità di avvistare murene, pesci pappagallo, cernie, trigoni e in qualche caso piccoli squali grigi ed esemplari di tartarughe caretta caretta.

Più agevole e apprezzata dagli amanti dello snorkeling anche amatoriali é Cala Creta, una baia che si trova sul litorale orientale dell’Isola di Lampedusa. Inoltre non è difficile osservare al largo di questa cala il passaggio di numerosi delfini e in alcuni casi meravigliosi esemplari di balene.

Anche la Cala Mare Morto, non molto distante da Cala Creta, offre la possibilità di fare fish watching tra pesci Donzella, Trombetta e Coniglio e un fondale tutto da scoprire.

Molto caratteristica anche Punta Iavuta, sempre litorale est, conosciuta per un passaggio sotterraneo che ha tutta l’aria di un labirinto, se pur piccolo, in cui osservare murene, cernie a altri pesci.

Le Cale del litorale orientale di Lampedusa

Oltre alle già citate Mare Morto e Cala Creta, potreste decidere di visitare a est dell’Isola di Lampedusa anche Cala Calandra, senza spiaggia di sabbia ma con una scogliera dalla quale potersi tuffare nelle sue acque turchesi e sempre calme, e Cala Pisana, molto amata dai locali e non solo per la vicinanza al centro abitato. Una spiaggetta ben attrezzata e dotata di un caratteristico molo dal quale i più giovani usano tuffarsi.