consegna per un auto nuova nel 2022
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Il mercato dell’auto sta vivendo una fase molto delicata, infatti a causa della crisi dei microchip le case automobilistiche hanno grosse difficoltà per la produzione di nuovi veicoli e di conseguenza i tempi di attesa sono sensibilmente aumentati.

Oggi un cliente interessato all’acquisto di una nuova auto non ha certezza sui tempi di consegna, i quali possono variare e sono oggetto di possibili numerosi ritardi. Inoltre la crisi attuale che sta investendo tutta l’Europa non fa altro che peggiorare la situazione e si prevede che nel breve periodo continueranno a mancare semiconduttori con tutte le conseguenze negative del caso. Tanto è vero che molti acquirenti si stanno rivolgendo al mercato delle auto usate o in pronta consegna, ad esempio una Concessionaria Auto a Viterbo propone numerose soluzioni estremamente interessanti.

Naturalmente la crisi attuale nasce già nel 2020, a causa della Pandemia, che ha dato il via alla mancanza di microchip. Ma quali sono oggi i tempi di consegna per una nuova auto? Lo scopriamo in questo articolo.

Quali sono i tempi di consegna stimati?

Prima di tutto occorre fare una premessa che inserisce un elemento in più per capire quanto la crisi attuale sia preoccupante. Diverse case automobilistiche hanno deciso di produrre nuovi veicoli rinunciando ad alcune opzioni come, ad esempio, funzionalità tecnologiche, adas e così via. Pertanto il cliente si troverà ad acquistare un veicolo sprovvisto di optional richiesti, ma purtroppo questa è una soluzione inevitabile per far fronte almeno in parte alla richiesta di nuove auto.

La crisi purtroppo riguarda tutti i marchi automobilistici, sia quelli premium che quelli generalisti. Al momento i concessionari non possono dare una tempistica certa.

Tanto per fare degli esempi, Audi ha annunciato qualche giorno fa che non prenderà più ordini per i propri modelli plug in hybrid in Europa, proprio perchè non è certa di poter garantire la consegna. Mercedes ha notevolmente diminuito le ore di lavoro ai propri dipendenti, Maserati ha posticipato la presentazione del nuovo suv Grecale proprio per via della carenza di microchip. Questi sono solo alcuni casi, perchè in generale tutti i brand sono in grosse difficoltà.

Quali sono i tempi di consegna stimati? Marca per marca

Ma quali sono i tempi di consegna indicativi? Naturalmente, come abbiamo detto in precedenza, non è possibile stimare delle tempistiche precise. Però alcuni case automobilistiche hanno comunicato delle tempistiche quanto più vicine alla realtà. Vediamole nel dettaglio:

Tempi di consegna fino a tre mesi

Tra i modelli che rientrano in questa tempistica troviamo le due Alfa Romeo, Giulia e Stelvio. Ma anche Ford Puma, Volkswagen T-Roc e Tiguan sembrano mantenere dei tempi accettabili.

4 mesi di attesa

Tra i modelli che richiedono quattro mesi di attesa per la consegna troviamo, tra gli altri, le Bmw X4, X5 e X6. Problemi anche per le Peugeot 208 e 2008, soprattutto nelle versioni elettriche o ibride.

5 mesi di attesa

Ford Fiesta è una delle auto che ha tempi di consegna piuttosto lunghi, insieme alla Focus. Le fa compagnia la Toyota Yaris ma anche l’Audi a4.

6 mesi

I tempi diventano notevolmente lunghi soprattutto per Bmw X3, Audi a3 e Volkswagen Golf.

7 mesi

Sono ben sette i mesi di attesa stimati per la consegna di Audi q3, q7 e a6.

8 mesi

Audi a7 è tra le auto che richiedono almeno otto mesi di attesa per la consegna, una tempistica che purtroppo potrebbe aumentare a breve.

9-10 mesi

Tra le auto con i tempi di attesa più lunghi troviamo la sportiva Audi rs7 ma anche il suv q5.

Quando finirà la crisi?

Abbiamo visto dunque quanto sono lunghi e variabili i tempi di consegna delle auto nuove per il 2022. Molti si chiedono quando questa crisi passerà, purtroppo però ad oggi è difficile anche solo ipotizzare una data. Alcune case dicono che la situazione potrebbe migliorare entro fine anno, ma non vi sono certezze.