Tessuti per tende da interni
Hosting wordpress a 1€ Hualma

È arrivato il momento: avete comprato casa, siete liberi, indipendenti e pronti per iniziare una nuova fase della vostra vita. Ma prima di potervi finalmente godere il vostro meritato angolino nel mondo bisogna necessariamente acquistare, con criterio, delle tende.

Questo articolo si assume l’onorevole compito di rappresentare un vademecum per la scelta dello stile, del tessuto e della lunghezza dei tendaggi che adorneranno il vostro appartamento.

Perché acquistare tende

In un’epoca in cui la privacy sembra essere un lontano mito, le tende assicurano che il vicino del palazzo di fronte non vi spii in casa nel bel mentre delle vostre più o meno ludiche attività.

Se scelto accuratamente, il tessuto per tende risolve il succitato problema, ed inoltre rappresenta una variabile fondamentale per gestire il livello di luminosità desiderato in ogni stanza.

Ultimo, ma non per importanza, le tende costituiscono un vero e proprio elemento di arredamento e decorazione per conferire personalità alla vostra dimora.

Parametri fondamentali per la scelta

Addentriamoci ora, in una pratica teoria delle tende, che vi aiuterà a capire qual è il tipo di tendaggio più adatto alle vostre esigenze.

Il tessuto

I materiali più leggeri e minimali con cui possono essere realizzate le tende sono la seta, il lino e le fibre sintetiche. Questa tipologia di tessuto garantisce una protezione a prova di spione senza mortificare la luminosità dell’ambiente, specialmente se scelto di colore chiaro, come un classico bianco, un’ocra o un rosa pastello.

Invece, le tende in fibre naturali come il cotone, il lino, la canapa hanno il vantaggio di essere traspiranti e di assorbire l’umidità dell’ambiente per poi rilasciarla durante la giornata in piccole quantità.

Se poi siete i tipi che non riescono a dormire anche se filtra un minimo di luce, fanno per voi le tende aventi tessuti più spessi come materiali scamosciati tipo velluto oppure appositi tessuti tecnici, che a seconda della densità del materiale, acquisiscono proprietà oscuranti e filtranti della luce.

Questa tipologia di tendaggio è anche consigliata qualora viveste in un ambiente freddo, così che in questo contesto la tenda assume anche il compito di un’ulteriore barriera contro gli spifferi gelidi.

Facilità di lavaggio

La scelta del tessuto è influenzata anche dalla facilità o difficoltà di manutenibilità della tenda.

Le fibre sintetiche sono di facile lavaggio anche in lavatrice e non necessitano di stiratura, mentre le fibre naturali necessitano di lavaggi specifici a secco per preservare nel tempo la qualità del tendaggio.

Il colore

La scelta del giusto tessuto può essere completamente invalidata dalla scelta di un colore non adatto agli scopi. Per evitare l’effetto carnevale oppure scelte banali che non valorizzino l’ambiente è necessario scegliere la tonalità giusta che renda giustizia al gusto e agli scopi della tenda.

Se l’obiettivo è quello di avere una stanza luminosa è consigliabile orientarsi verso colori chiari come il classico bianco, l’ocra o colori pastello che non cozzino con i rimanenti colori della vostra camera.

Per spazi come la cucina od open-space sono inoltre consigliati, stando ai moderni canoni in materia di arredamento, colori vivaci che favoriscono il buon umore.

Invece, se si ha necessita di un ambiente meno luminoso vanno scelti colori sì scuri ma non banali come un rosso mattone, un grigio tortora, un marrone caldo sempre nel rispetto della cromatica circostante.

Lo stile e formato

Il modello più comune di tende da interni è quello arricciato che si declinano in diverse modalità come le tende arricciate ad unica tenda, quelle a doppia tenda (utile nel caso vogliate sia un ambiente luminoso e all’occorrenza un ambiente più buio), le drappeggiate o fornite di mantovana. Il modo più semplice di montare una tenda è grazie a bastoni che consentono un facile funzionamento e manutenzione.

Altre tipologie di tende sono quelle a vetro utilizzata specialmente negli spazi domestici della cucina e del bagno per la loro praticità e assenza di sovrastrutture.

Da considerare anche le più moderne tende a pannello che hanno i vantaggi di occupare poco spazio sia da aperte che da chiuse, di essere facilmente smontabili e lavabili e di conferire all’ambiente un tocco orientale che per gli amanti del genere non guasta.

La lunghezza

Ogni stile della tenda ha la sua giusta lunghezza. È buona norma per le tende a vetro avere una dimensione che non superi la lunghezza e la larghezza del vetro da coprire, mentre se si è orientati verso tende lunghe è importante sapere che la migliore estetica è raggiunta quando la tenda sfiora appena il pavimento e quando quest’ultima è montata circa 20 centimetri più in alto della finestra per conferire alla stanza più altezza ad ariosità.

Ultimi consigli

Questi appena citate sono solo regole di base per trarre il massimo vantaggio dall’acquisto di tende per la vostra casa o per la vostra camera, ma nulla vi vieta di scegliere i tendaggi come più vi aggrada. Che sia rosa shocking o verde fluo se rende l’ambiente accogliente e voi felici, sappiate che quella è la tenda giusta.