Piano debiti
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Accumulare debiti che non si riesce a pagare: quello che tecnicamente viene definito sovraindebitamento, per molti italiani è l’incubo da cui non si riesce a trovare una via d’uscita.

Spesso si tratta di situazioni dove il debitore è incolpevole: la perdita del lavoro, un’attività economica andata male, il divorzio, sono le cause più frequenti, che portano le persone a non riuscire a pagare i propri debiti entrando in un tunnel senza via d’uscita.

Da qualche anno non è più così: le cose infatti sono cambiate e Il sovraindebitamento non è più considerato una condanna!

Perché?  L’entrata in vigore della legge 3 2012 offre infatti la possibilità di essere liberati dai debiti e di vivere una vita serena, senza più preoccupazioni finanziarie.

Con questa nuova normativa, le persone che si ritrovano a vivere una situazione di crisi potranno vedere cancellati i propri debiti e riiniziare una nuova vita più serena: un’opportunità ancora sfruttata da pochi, considerato che di fronte a circa un milione di persone in difficoltà economica, solo poche migliaia di debitori hanno avuto accesso alla legge 3 2012.

Infatti, a quattro anni dall’emanazione della legge, ancora molte persone non sono a conoscenza della possibilità di essere liberati dai propri debiti, e di fatto perdono l’opportunità di far valere i propri diritti!

Per aiutarvi nel conoscere meglio questa normativa abbiamo chiesto il contributo di Piano Debiti, l’azienda che ha gestito il maggior numero di casi di successo di applicazione della Legge 3 2012.

Vediamo quindi più nel dettaglio cosa si intende per sovraindebitamento e cos’è la Legge 3 2012.

Sovraindebitamento: cos’è

Prima di introdurre la legge 3 2012 dobbiamo fare un passo indietro e definire la condizione di sovraindebitamento: si tratta della difficile situazione di coloro che non riescono più a ripagare i propri debiti, con riferimento a privati, professionisti, piccole imprese.

Il soggetto sovraindebitato si trova nell’impossibilità di poter ripagare i propri debiti poiché il loro ammontare è diventato insostenibile per le possibilità del soggetto. Si va così a creare un forte squilibrio tra le disponibilità economiche del debitore e i debiti da pagare.

La legge 3 2012 offre la possibilità di risolvere questo squilibrio. In particolare, la normativa rende possibile gestire e porre rimedio ai debiti che non si riescono a pagare e offre la possibilità di liberare completamente il soggetto dai debiti. Questa condizione viene chiamata esdebitazione, ovvero cancellazione del debito non pagato.

La legge 3 2012: chi può accedere?

La legge si rivolge a tutti quei soggetti che vengono definiti non fallibili ovvero:

  • Piccole imprese
  • Consumatori
  • Professionisti
  • Aziende agricole
  • Start up innovative

Se il soggetto rientra nelle categorie sopra elencate e se si trova in una situazione di sovraindebitamento può quindi far valere i suoi diritti e attuare la legge.

Legge 3 2012: come funziona

La richiesta di accesso a questa normativa viene fatta presso il Tribunale dove si è residenti.

Serve predisporre una pratica (il cosìdetto “Piano”) di cui si occupano società specializzate come Piano Debiti: necessario, oltre a raccogliere la documentazione richiesta, è ricostruire la storia del debitore, l’ammontare dei debiti, ed una serie di altri dati a corredo della pratica.

La pratica così preparata, viene “vidimata” da un Organismo previsto dalla normativa, e depositata in Tribunale.

A questo punto il Giudice deciderà se ci sono le condizioni necessarie per attuare la legge e deciderà se approvare o meno il piano. In caso di approvazione da parte del Giudice sarà possibile rinegoziare il debito mettendo così il soggetto sovraindebitato nella condizione di pagare tutto ciò che di fatto riesce a pagare.

Un’alternativa alla rinegoziazione del debito risulta essere la liquidazione del patrimonio. Grazie a questa procedura, anche se il patrimonio vale molto meno dei debiti contratti, mettendolo a disposizione dei creditori, si possono chiudere tutti i debiti.

Piano debiti: il Consulente specializzato nella legge 3 2012

Piano Debiti, è stata la prima azienda in Italia a specializzarsi nella legge 3 2012. L’azienda vanta infatti una grande esperienza nella risoluzione di casi di sovraindebitamento.

Nei cinque anni di lavoro nel settore, Piano Debiti ha avuto modo di vedere molte pratiche non accettate dal giudice perché mal impostate o perché prive di tutta la documentazione necessaria. Proprio per questo motivo gli esperti ci tengono a sottolineare l’importanza, in caso di sovraindebitamento, di affidarsi sempre a un professionista del settore, competente e professionale, che abbia già gestito procedure ex legge 3 2012, e che quindi conosca bene la materia.

È proprio la specializzazione che ha permesso a  Piano Debiti di ottenere importanti risultati:  seguire il cliente ed aiutarlo in tutta la durata della procedura per far in modo che si arrivi alla completa liberazione dai debiti, è  l’obiettivo che questa azienda si pone ogni giorno.