Hosting wordpress a 1€ Hualma

Prodotti come bulloni, viti, tiranti e barre sono di uso quotidiano all'interno di un contesto di tipo industriale, così come può spesso accadere di doverle utilizzare anche a casa. Ogni articolo di questo tipo deve necessariamente rispondere a delle caratteristiche specifiche, che vanno poi a soddisfare le richieste degli utilizzatori finali.

Esistono infatti sia modelli standard, quindi universali e adatti per la maggior parte delle destinazioni d'uso, sia modelli speciali, che vanno invece a coprire necessità più particolari. In quest'ultimo caso, infatti, la produzione può richiedere un disegno di partenza che risponda pienamente alle richieste del cliente.
Nel presente articolo vengono illustrate le peculiarità di questi prodotti, cercando di capirne i possibili utilizzi e gli ambiti applicativi.

Prodotti e materiali

Con specifico riferimento al settore industriale, gli articoli maggiormente richiesti dai clienti sono:

    • viti
    • tiranti
    • dadi

In particolare, esistono viti unificate oppure standard, così come viti aventi filettature speciali o rispondenti a specifici disegni in base all'uso che si dovrà farne. Questo tipo di prodotto ha molteplici applicazioni in ambito tecnologico e, valutando di volta in volta l'applicazione finale, è possibile realizzarle scegliendo tra diversi leghe e metalli.

Lo stesso discorso vale per tiranti e dadi. I primi, insieme alle barre filettate, sono validi per tutte le applicazioni di ancoraggio, mentre i secondi vengono utilizzati per ogni tipo di fissaggio industriale e si possono diversificare per forma, disegno e altezza.

Come ben dettagliato sul sito Ipl (link a https://www.ipl-plus.it), ogni prodotto della gamma può essere realizzato utilizzando differenti materiali tra cui, quelli più richiesti sono sicuramente particolari tipologie di lege metalliche oppure di acciaio al carbonio, così come speciali acciai martensitici. Tutti i materiali di questo tipo hanno come caratteristica quella di essere inossidabile o bassolegata.

Inoltre, durante il processo di creazione vengono scrupolosamente seguiti tutti i requisiti ASTM, in modo da realizzare elementi di fissaggio che rispondano a prestabilite peculiarità di tipo biomeccanico che sono fondamentali per garantire elevati standard qualitativi duraturi nel tempo.
Prima di poter essere messi sul mercato, i prodotti realizzati devono passare attraverso trattamenti superficiali, così come previsto dalle norme e dalle certificazioni vigenti nei diversi settori di applicazione. Questo significa poter garantire resistenza ed efficienza anche in contesti particolarmente stressanti o in condizioni di ambientali in cui sono presenti sostanze chimiche aggressive.

I trattamenti più richiesti sono:
zincatura;
teflonatura;
rivestimento con cadmio.

I settori di applicazione

Viti, bulloni e tiranti, come già accennato, hanno svariate applicazioni a livello industriale, in quanto possono essere utilizzati trasversalmente per soddisfare esigenze anche molto differenti.
Ogni settore di destinazione ha, ovviamente, esigenze che sono particolari e calibrate in base all'utilizzo che dovrà farne, così come normative specifiche che rispondono a progetti altrettanto specifici. In tutti i contesti è, quindi, importante, avere un confronto con il cliente così da potergli fornire il prodotto che meglio risponde alle sue necessità. Ciò significa non solo pensare insieme al disegno da seguire, ma anche capire qual è il materiale più performante e quale trattamento scegliere.

I settori principali in cui gli articoli vengono impiegati sono:

    • Piattaforme of-shore;
    • Settore navale e carpenteria
    • Settore siderurgico;
    • Oil e Gas;
    • Industria nucleare;
    • Edilizia speciale;
    • Power generation;
    • Industria di pompe, valvole e turbine.

In conclusione, anche i più piccoli prodotti devono rispondere a necessità che cambiano caso per caso in base alla destinazione che s'intende farne. Viti, dadi o bulloni diventano, quindi, parte fondamentale del processo di costruzione di macchinari più complessi e, di conseguenza, devono attenersi a precisi standard di qualità da concordare volta per volta.