Come ottimizzare lo spazio in casa
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Ottimizzare gli spazi in casa: anche i piccoli spazi permettono grandi soluzioni

Se la domanda è come ottimizzare gli spazi in casa, ecco otto soluzioni.

  1. L’ingresso. È il luogo più piccolo della casa, ma non meno importante. Per ottimizzare gli spazi si può ricorrere a mobili stretti e sospesi che consentano di poggiare piccole cose quali le chiavi o biglietti. Il consiglio è utilizzare anche gli angoli e, ove possibile, gli spazi dietro la porta, magari con una scarpiera. Esistono, inoltre, specchi che offrono funzionalità uniche. Si va dallo specchio che è anche una scarpiera a quello appendi abiti. Otteniamo così il vantaggio di poter appendere gli indumenti e dare ariosità ai luoghi più stretti.
  2. Il bagno. Il bagno è il luogo ideale per ceste e raccoglitori di biancheria. Molti inseriscono in questo ambiente la lavatrice. Tuttavia, se gli spazi sono ridotti una soluzione può essere il mobile per lavatrice e asciugatrice come quello di Colavene che permette di nascondere e/o sormontare i due elettrodomestici ottimizzando le stanze piccole come la stanza lavanderia. Con questo mobile a colonna si può godere di un doppio beneficio, soprattutto nelle piccole case. Con un unico ingombro che sfrutta l’altezza, si possono posizionare sia la lavatrice che l’asciugatrice. In questo modo anche i vestiti possono asciugarsi correttamente anche in quelle case prive di spazi dedicati o esterni.
  3. La zona cucina. Occorre trovare soluzioni ottimali per la disposizione degli elettrodomestici, arredi e utensili. Tavolo e sedie occorrono, ma non è detto che debbano essere ingombranti. Esistono soluzioni pratiche che consentono di avere tavoli, magari con un lato aderente al muro e sedie integrate per il maggior risparmio di spazio. Se vogliamo poi ottimizzare il tutto, la dispensa può essere integrata in questa struttura per guadagnare ulteriore spazio. Tavolo, sedie e dispense il tutto in pochi metri quadri.
  4. Pareti e tramezzi. Il problema di come ottimizzare gli spazi in casa può essere risolto con piccoli lavori in muratura. La soluzione più adottata è quella di creare un unico ambiente dell’area giorno abbattendo tramezzi, integrando così la cucina. Il vantaggio è ottenere spazi utili nell’eventualità di una cucina troppo piccola. Esistono anche altre soluzioni che offrono vantaggi. Una di queste è sostituire pareti in muratura con pareti a vetro. Ciò consente una maggiore luce in casa e dona ariosità all’ambiente.
  5. Polifunzionalità degli ambienti living. Se la nostra abitazione è piccola dobbiamo far sì che tutto sia funzionale, compresi i mobili. Fra questi, possiamo trovare il divano multifunzione. L’idea è che il letto, il tavolo e il divano vengano utilizzati in diversi momenti. Questi divani sono progettati per garantire queste funzioni a seconda dell’esigenza ed hanno anche un’estetica gradevole.
  6. Lavoro e smartworking. L’esigenza di lavorare a casa è diventata ormai importante. Se dobbiamo far fronte a tale esigenza e rispondere alla domanda sul come ottimizzare gli spazi di casa, si può ricorrere ai mobili multifunzioni. Esistono in commercio scrittoi basculanti che permettono di lavorare con portatili, tablet e libri in comodità. Questi possono contenere anche oggetti di uso quotidiano cui possiamo dare un ordine preciso. Alcuni poi possono diventare anche tavoli da caffè o da bibita. Un modo intelligente di usare un mobile per il lavoro o la convivialità.
  7. In camera da letto, cabina armadio e letti contenitori sono sempre utili. Se ci domandassimo come ottimizzare gli spazi in casa e quale sia la stanza più efficiente per farlo, risponderemmo la camera da letto. Organizzazione è la parola chiave. Il consiglio principale è quello di utilizzare lo spazio sotto al letto ma anche sopra. Sfruttando le altezze standard delle camere, di solito oltre i 2 metri, possiamo realizzare una grande cabina armadio abitabile. Anche se non fosse possibile realizzarla, possiamo installare dei pensili su misura atti allo stesso scopo. I letti contenitori ci aiuteranno poi a disporre le cose più ingombranti e di uso non comune.
  8. Zona living, e pareti attrezzate. Le pareti attrezzate offrono ormai qualsiasi soluzione o quasi. Se lo spazio è davvero ridotto, esistono pareti attrezzate che possono inglobare addirittura sedie e tavoli di stile. Possiamo utilizzare tali soluzioni per non avere gli ingombri di sedie e tavolo quando non servono ed in più godere degli spazi di sistemazione per libri e quant’altro. Immancabile poi lo spazio dedicato alla TV, ovviamente inglobato nella medesima parete.