Arredare ufficio moderno
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Vediamo insieme come arredare da zero un ufficio in stile moderno: dalla scelta dei colori e dei complementi d’arredo, all’illuminazione degli ambienti.

L’ambiente lavorativo è il luogo in cui trascorriamo la maggior parte delle nostre giornate, che sia in casa o in una sede aziendale, per lavorare al meglio, è fondamentale ricreare uno spazio confortevole, volto a stimolare concentrazione e produttività; proprio per questo, è importante prestare molta cura ed attenzione all’arredamento dell’ufficio.  Vediamo insieme, passo dopo passo, come arredare un ufficio moderno spendendo poco, partendo dalla scelta dei colori ai complementi di arredo funzionali e di tendenza.

Come prima cosa bisogna ideare un progetto coerente con il tipo di attività che si andranno a svolgere, che siano di tipo direzionale, operativo o che si tratti di un home office. Nel caso di una sede aziendale è bene che l’arredamento rispecchi i valori portati avanti dall’azienda stessa, se invece i piani sono quelli di ristrutturare casa per creare uno spazio apposito per l’ufficio, l’ideale è sfruttare al massimo tutte le carte che si hanno a disposizione, a partire dalle agevolazioni e bonus ristrutturazione, per risparmiare sulle spese dei lavori, all’ottimizzazione degli spazi della casa stessa.

La chiave per lavorare in totale serenità è un ambiente accogliente e stimolante, con un arredo essenziale che punti alla massima funzionalità, eliminando qualsiasi elemento superfluo che possa creare distrazioni. Un ufficio moderno prevede ambienti luminosi dal design pulito e lineare, lo stile più adatto è sicuramente quello minimal, spazi open space, linee pulite e forme geometriche squadrate sono gli elementi principali dell’arredamento moderno perfetto.

I colori delle pareti: quali scegliere e perché

La scelta del colore delle pareti è un elemento da non sottovalutare nel processo di progettazione di un ambiente lavorativo, come spiega la cromopsicologia, ogni colore può notevolmente influire sullo stato d’animo delle persone, compromettendo o favorendo i livelli di benessere e rendimento. Vediamo insieme quali sono le tonalità perfette per ricreare uno spazio piacevole e favorire la concentrazione e la produttività dei dipendenti.

Il colore maggiormente utilizzato è il bianco poiché rievoca un senso di pulizia ed ordine, l’ideale soprattutto per uffici di piccole dimensioni, in modo da far apparire la stanza più ampia e luminosa, il consiglio è di smorzarlo con elementi di contrasto. Se si vuole puntare su delle nuance più interessanti i colori consigliati sono il blu, capace di infondere calma e stimolare la memoria, il verde, per favorire equilibrio e collaborazione ed infine il giallo, in grado di agevolare le funzioni dell’apprendimento.

Come scegliere la scrivania per lo studio: design e comodità

La scrivania è la protagonista della postazione lavorativa, rappresenta il punto nevralgico in cui vengono svolte tutte le attività. Prima di tutto è fondamentale definire dove andrà collocata, il consiglio è di posizionarla lateralmente alle finestre, prevenendo fastidiosi riflessi della luce dall’esterno ed evitare di orientarla con le spalle alla porta o contro il muro.

Successivamente, sulla base del budget prestabilito e della funzione che dovrà svolgere (operativa, direzionale, presidenziale), si possono valutare i modelli presenti sul mercato; per trovare quello più adatto alle proprie esigenze bisogna tenere in considerazione numerosi aspetti: tra cui grandezza, materiale, configurazione ed accessori. Tra le numerosissime scrivanie in commercio, si possono trovare soluzioni dal design moderno e innovativo, ma allo stesso tempo economiche, le più acquistate sono realizzate in vetro, legno o metallo, provviste di un ampio piano di appoggio, cassetti e scaffali per permettere di riporre fogli e documenti in modo facile e veloce.

I migliori mobili contenitori da ufficio

Per organizzare e sfruttare al meglio gli spazi di lavoro è fondamentale l’utilizzo di cassettiere e armadi contenitori. Mantenere ordine e pulizia sarà più semplice grazie a dei mobili capienti, l’ideale è optare per dei modelli a scomparti, per sistemare e classificare comodamente le cartelle.

Se lo spazio a disposizione è limitato non è un problema, nel caso in cui dobbiate arredare un ufficio piccolo la scelta perfetta sono delle soluzioni modulari, così da ottimizzare ogni angolo della stanza. Consigliamo di prendere in considerazione degli scaffali e dei mobili a parete, così da sfruttare lo spazio verticale, senza creare ulteriori ingombri.

Sedie ergonomiche da ufficio: il massimo del comfort

Delle sedute comode e pratiche sono indispensabili per tutti coloro che trascorrono ore ed ore davanti alla scrivania. Un lavoro sedentario in alcuni casi può causare problemi ortopedici, mantenere una posizione fissa troppo a lungo, infatti, nuoce alla circolazione, alla postura e ai muscoli. In tal caso, è indispensabile l’utilizzo di una sedia ergonomica, quest’ultima permette di mantenere una corretta postura in modo da tutelare la salute dei dipendenti, senza rinunciare ad un design originale ed accattivante.

Ma quali sono le caratteristiche che contraddistinguono una sedia ergonomica? Presenta una forma anatomica: lo schienale segue perfettamente la linea ad S della colonna vertebrale, il sedile è in grado di adattarsi alla forma del corpo ed è dotata di un rinforzo sulla parte bassa della schiena che funge da sostegno lombare. In commercio si possono trovare diverse tipologie di sedie con numerosi comfort a disposizione: modelli con lo schienale alto e reclinabile, braccioli girevoli e poggiatesta regolabili. I materiali con i quali vengono realizzate le sedute da ufficio sono generalmente maglia, tessuto, spugna e tra le più diffuse troviamo i modelli in cotone, poliestere e similpelle.

Gli accessori indispensabili per l’ufficio

Nell’arredo dell’ufficio non possono mancare gli accessori, fondamentali per abbellire e allo stesso tempo mantenere ordine e pulizia. Tra gli oggetti indispensabili per svolgere le attività di routine, non possono mancare sulla scrivania: porta penne, per riporre il materiale di cancelleria e degli organizzatori, per avere carte e documenti sempre comodamente a portata di mano. Nella stanza vengono generalmente posizionati cestini per la raccolta differenziata e appendi abiti accompagnati da oggetti decorativi come quadri attinenti al profilo dell’azienda, piante ed orologi.

La corretta illuminazione dell’ufficio

Una corretta illuminazione è indispensabile in uno spazio lavorativo, poiché può influire sul rendimento dei dipendenti e sulla loro salute. Prima di prendere decisioni in merito, se vi state occupando di arredare un ufficio aziendale è necessario consultare le normative vigenti in materia di illuminazione sul luogo di lavoro, reperibili sul sito dell’Inail, riguardante la sicurezza sul lavoro, affinché gli ambienti lavorativi corrispondano a determinati requisiti.

Per lavorare in spazi armoniosi e piacevolmente fruibili è bene creare un sistema di illuminazione indiretta, che renda l’area luminosa non soltanto sul piano di lavoro ma anche in tutto l’ambiente circostante. In questo modo si migliora il comfort visivo, allargando lo spazio e rendendolo più ampio e comodo per le persone. Consigliamo di progettare l’ufficio, che sia di grandi o piccole dimensioni, con un sistema di illuminazione generale flessibile, che preveda diverse accensioni, per ogni area della stanza, o che consenta la mobilità degli apparecchi di illuminazione.