Donnavventura alla scoperta di Firenze
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Donnavventura, il programma in stile docu-reality realizzato da Mediaset, ha recentemente fatto tappa nello splendido capoluogo toscano. Come sanno gli appassionati fan del format, il concetto alla base è quello di scoprire luoghi da una prospettiva completamente inedita. Anche quando la destinazione è una città d’arte come Firenze, l’avventura non manca, come vedremo prendendo in considerazione alcuni tour proposti da www.destinationflorence.com, importante operator della città toscana.

Dove si sono svolte le riprese di Donnavventura

Firenze è una città molto sfaccettata e ricca di sorprese: sono tanti, infatti, i volti del capoluogo toscano che puoi scoprire andando oltre alla semplice visita dei punti di interesse più famosi. Proprio partendo da questo approccio, diventa possibile calcare le orme delle ragazze protagoniste del programma Donnavventura, che non si sono limitate a un tradizionale tour della città, bensì hanno provato a scoprirla da punti di vista davvero originali, compreso quello aereo. Il girato della trasmissione tra le più popolari del piccolo schermo ha toccato moltissime bellezze. Per andare alla scoperta della Toscana, il punto di partenza ideale non poteva che essere Firenze. Sulla città le ragazze si sono lanciate letteralmente, grazie a un’esperienza che ha permesso loro di fare skydiving con una vista impagabile su uno dei luoghi più armonici dal punto di vista architettonico. Se fare paracadutismo è già di per sé una bellissima scarica di adrenalina, l’esperienza diventa irripetibile ed emozionante quando lo si riesce a fare su Firenze. L’alto tasso di adrenalina non si è concluso qui, ma ha visto le ragazze impegnate in un viaggio alla scoperta di Firenze attraverso un altro elemento: dall’aria all’acqua, le giovani protagoniste del programma di Rete4 hanno infatti avuto la possibilità di fare rafting sull’Arno. L’esperienza di pagaiare sotto Ponte Vecchio, vera e propria icona della città di Firenze, è impagabile. Un momento di riposo ha condotto le protagoniste di Donnavventura in un giro per le bellezze del centro di Firenze, da Piazza della Signoria al Duomo, fino alle botteghe orafe di Pontevecchio. Come hanno dimostrato gli scatti del programma, la città è un museo a cielo aperto, in cui ogni scorcio merita di essere incorniciato. Infine, il tour di Firenze si è concluso con l’immancabile visita di una cantina, Tenuta Ruffino, dove anche queste ragazze sportive si sono concesse un buon bicchiere di vino toscano.

Quali tour scegliere per vivere Firenze all’avventura?

Grazie a tour operator come Destination Florence, che innovano la proposta turistica senza sacrificare l’autenticità, è possibile provare un pizzico di adrenalina e al tempo stesso visitare la città, sentendosi per un giorno come se si fosse al centro di un programma televisivo. Sul sito destinationflorence.com, si possono creare le esperienze più diverse per visitare Firenze. Per coloro che hanno poco tempo a disposizione ma vogliono approfittare il più possibile dell’occasione di vedere Firenze in maniera inedita, i tour Hop on Hop off sono sicuramente una delle opzioni più divertenti. Grazie al commento audio multilingua e alla disponibilità di due percorsi, si potranno vedere tutti i punti di interesse principali della città, partendo da punti di incontro che includono Piazza Santa Croce, Piazza San Giovanni, Piazza Santa Maria Novella, Piazza Pitti e tanti altri.

Il rafting per le vie d’acque di Firenze e dintorni

Senza dubbio il rafting urbano di Firenze, disponibile da marzo a novembre, è un’escursione ideale per tutti, poiché il suo obiettivo è offrire una panoramica inedita della città. Il percorso prevede la discesa del tratto dell’Arno che scorre lungo il centro storico, partendo da quartiere San Nicolò fino a Santa Rosa. Lungo il tragitto a bordo del gommone si potranno ammirare Ponte Vecchio, gli Uffizi e Ponte Santa Trinità, mentre le guide illustreranno gli aneddoti più interessanti della città, con particolare attenzione al ruolo del fiume nel suo sviluppo. L’adrenalina arriverà grazie alla discesa della Pescaia di San Niccolò, una cascata artificiale nel centro di Firenze. Per quanti hanno un po’ più di tempo a disposizione, è possibile proseguire l’esperienza di rafting attraverso un’escursione nella campagna fiorentina, scendendo il fiume Sieve nelle zone comprese tra Rufina e San Francesco, si vedranno flora e fauna tipiche di questo ambiente e il percorso culminerà con il doppio scivolo della Pescaia di Masseto.

Come abbiamo visto tra i tour presi in esame, Destination Florence può diventare il punto di riferimento per quanti vogliono ripetere l’esperienza delle intrepide ragazze che formano il cast di Donnavventura. Per coloro che non vogliono rinunciare a coniugare il senso per l’avventura con una visita di Firenze che si svolge in totale sicurezza, infatti, le esperienze proposte rappresentano l’opzione migliore per un viaggio da non dimenticare.