biancheria per la casa
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Disporre della giusta biancheria per la casa è davvero importante per il corretto svolgimento della vita di tutti i giorni. Sono infatti numerose le stanze in cui la biancheria è indispensabile: cucina, camera da letto, bagno. Andiamo a vedere cosa non deve assolutamente mancare nella vostra biancheria per la casa.

Biancheria per la casa: cosa non deve mancare?

Ogni giorno la utilizziamo in diverse stanze della casa: bagno, camera da letto e cucina, senza farci troppo caso eppure rappresenta un elemento estremamente importante nella nostra vita. Stiamo parlando della biancheria per la casa che al giorno d’oggi è appunto divisa in più pezzi, in base all’uso specifico che se ne fa. Le categorie principali sono: biancheria da letto, biancheria da bagno e biancheria da cucina.

Biancheria da letto

La biancheria per la casa pensata per la camera da letto è principalmente formata da parure che sono composte da: lenzuolo con gli angoli inferiore, lenzuolo superiore, federe per i cuscini. Ovviamente la biancheria da letto può essere sia in versione letto matrimoniale che in versione letto singolo, o addirittura in versione letto ad una piazza e mezzo.

La biancheria da letto è preferibilmente composta da tessuti naturali, come cotone, lino o seta, in modo da evitare spiacevoli allergie. Oltre a questi elementi, definiti fondamentali, troviamo anche: piumoni per l’inverno, coperte di lana, copriletti e trapuntino per le mezze stagioni. La biancheria da letto consente di sbizzarrirsi in quanto a fantasia delle decorazioni, in base ai propri gusti personali.

Biancheria da bagno

Un’altra categoria molto importante nella biancheria per la casa è certamente la biancheria da bagno, formata da alcuni elementi principali: asciugamano medio per il viso, asciugamano piccolo “ospite”, telo grande per il corpo, accappatoi, tappetini di spugna per la doccia.

La spugna è proprio il materiale che la fa da padrone per la biancheria da bagno, la sua morbidezza infatti è l’ideale per coccolarsi in momenti di intimità quotidiani. Anche nel caso della biancheria da bagno è possibile scegliere prodotti semplici oppure decorati anche in modo sfarzoso, tutto dipende dai gusti del padrone di casa e dall’abbinamento con i colori del bagno.

Biancheria da cucina

Capitolo a parte nelle categorie della biancheria per la casa lo merita la biancheria per la cucina, anche detta da tavola. Sono compresi in questa categoria tutti gli accessori che servono appunto per la tavola: vari tipi di tovaglia per apparecchiare la tavola, stracci di cotone per asciugare le stoviglie, presine, guanti da forno, grembiuli.

Le tovaglie possono avere forme differenti ed anche decorazioni molto varie. Ovviamente è consigliabile scegliere la forma della vostra tovaglia in base alla forma del tavolo su cui bisognerà adagiarla. Le tovaglie a loro volta si dividono in diverse categorie, abbiamo infatti la tovaglia per coprire il tavolo durante i pasti ma anche le tovagliette piccole per fare colazione oppure il cosiddetto “runner”, cioè una striscia di tessuto posizionata longitudinalmente al tavolo per abbellirlo.

Biancheria per la casa: evoluzione nel tempo

Fino a qualche decennio fa per ogni donna italiana c’era l’obbligo di munirsi di un adeguato corredo, composto con fatica negli anni dalle madri e dalle nonne per non far arrivare le proprie figlie impreparate alle nozze. Era infatti considerato compito della famiglia della sposa comporre il corredo della biancheria per la casa prima che avvenisse il matrimonio.

I corredi messi insieme dalle donne della famiglia erano così consistenti da poter durare anche per generazioni e spesso venivano tramandati alle figlie ancora inutilizzati in buona parte. Oggi ovviamente tutto questo non avviene più, a scegliere la biancheria per la casa non è la famiglia ma bensì la stessa coppia che decide di sposarsi o convivere, abbinando in questo modo con più libertà la biancheria al resto dell’arredo.