chai latte
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Ami le bevande dal sapore delicato e intenso al contempo? Allora il Chai latte è la ricetta che fa per te, ti bastano alcuni semplici passaggi per realizzarlo e godere di una bevanda che scalda il cuore in compagnia dei tuoi cari. Vediamo insieme cos’è esattamente e come fare il Chai latte in casa.

Il Chai latte: una bevanda speziata al tè nero dal sapore orientale

Il Chai latte è una bevanda di origine orientale, dal sapore molto delicato e particolarmente adatta per le stagioni più fredde dell’anno. Si tratta di una bevanda realizzata con un mix di ingredienti, anche se a conferire il caratteristico sapore intenso sono soprattutto le spezie. Oltre al suo gustoso sapore non vanno trascurati i benefici che ne derivano dal consumo: il Chai latte è ricco di proprietà antiossidanti, è un vero toccasana capace di favorire il buonumore e aiuta a riscaldarsi nei mesi più freddi. Va inoltre premesso che, benché in seguito ne verrà fornita una specifica ricetta, il Chai latte può essere preparato anche con alcune varianti, che includono ad esempio l’uso di un prodotto solubile già pronto o di bustine già aromatizzate. Per ottenere un buon risultato non occorre essere chef, tutti possono cimentarsi nella realizzazione di una ricetta molto semplice e veloce da preparare.

Ingredienti e modalità di preparazione del Chai latte

Il Chai latte non è altro che un tè caldo speziato preparato con una base di latte o altre bevande vegetali. Si tratta di una miscela di spezie ed erbe aromatiche che unite al tè nero e al latte conferisce un caratteristico sapore piccante, molto diffusa in Europa e all’estero. Non è difficile trovarlo nei bar e nei locali del nostro Paese, ma perché comprarlo già pronto se possiamo preparare la ricetta a casa e gustarla genuina nell’intimità del nostro rifugio? Benché non esista una miscela universale per realizzare il Chai latte, esistono alcuni ingredienti che non possono mai mancare in qualunque versione: in particolare il cardamomo, i chiodi di garofano, lo zenzero, l’anice stellato e la cannella. In questa ricetta ti forniremo alcuni suggerimenti per prepararne una versione “più concentrata”, che si può conservare in frigo per circa sei o sette giorni in modo da consumarlo a più riprese, aggiungendo un po’ di latte caldo quando si desidera. Questo significa che non dovrai preparare il Chai latte tutti i giorni, puoi farlo una volta a settimana e conservarlo per tutti i setti giorni in frigorifero. Vediamo gli ingredienti necessari per preparare la ricetta base, con questi potrai preparare circa quattro o cinque tazze di Chai latte, dimezzando gli ingredienti otterrai pertanto una bevanda sufficiente per una o due persone:

  • quattro bustine di tè vero
  • due stecche di cannella
  • un anice stellato
  • otto semi di cardamomo
  • otto chiodi di garofano
  • un cucchiaio raso di noce moscata
  • un cucchiaio raso di zenzero fresco
  • tre grani di pepe nero
  • 600 ml di latte, preferibilmente intero
  • 600 ml di acqua
  • zucchero a proprio piacimento

La modalità di preparazione della ricetta è piuttosto semplice: la prima cosa da fare è quella di schiacciare o tritare le spezie. Si tratta di una fase necessaria, che permette a questi ingredienti di rilasciare il loro sapore in modo più veloce (non ti consigliamo di unirle intere, altrimenti il sapore finale risulterà meno intenso). Dopo averle tritate o schiacciate si può procedere con la preparazione vera e propria della ricetta: prendere un pentolino d’acqua e versarvi l’acqua, le spezie e le bustine di tè nero. Accendere il fuoco a fiamma lenta e lasciare cuocere gli ingredienti per circa dieci minuti, avendo cura di girare con un mestolo di legno di tanto in tanto. Quando il tempo sarà passato rimuovi la pentola dal fuoco e filtra gli ingredienti con l’aiuto di un colino a rete. A questo punto ti puoi occupare della preparazione del latte: prendi il pentolino e ponilo sul fuoco a fiamma lenta, assicurandoti che non bolla. Quando diventa tiepido puoi assemblare la bevanda: versa ogni tazza fino a metà con la miscela di Chai e riempi il resto con il latte e lo zucchero (quest’ultimo va versato in base ai gusti personali, puoi farlo poco o molto zuccherato). Il trucco che ti consente di ottenere un ottimo risultato è quello di versare il latte inclinando il pentolino, cercando di conservare la schiuma (quest’ultima può essere disposta sul composto successivamente, una volta aggiunto completamente il latte). Tieni conto che, generalmente, il Chai latte viene apprezzato con una maggiore quantità di zucchero, ovvero quando è molto dolce: l’insieme delle spezie amare, infatti, unite con lo zucchero, conferiscono alla bevanda quell’inconfondibile sapore amaro/dolce, leggero ma al contempo intenso. Tuttavia non ci sono regole fisse: ognuno adatta gli ingredienti in base ai propri gusti, per questo è consigliabile assaggiare la bevanda appena pronta, in modo da dosare lo zucchero in base alle proprie preferenze.

Come “impreziosire” il Chai latte

Il Chai latte va consumato tiepido, e prima di servirlo o gustarlo può essere impreziosito aggiungendo un tocco di curcuma, un po’ di cacao o un bastoncino di cannella. Se ti piace il miele puoi aggiungerne un cucchiaino raso.

Alcuni trucchi per preparare al meglio il Chai latte

Per velocizzare la fase di preparazione del Chai latte puoi utilizzare diversi espedienti, in primis quello relativo all’uso di un chai tea in bustine, già aromatizzato. In questo caso, per prepararlo, è sufficiente mettere un sacchetto in una tazza e versarvi sopra dell’acqua calda per preparare l’infuso. Per preparare un buon tè latte caldo puoi inoltre usare i preparati solubili e istantanei, che ti permettono di risparmiare tempo e godere comunque di una bevanda gustosa e genuina. Sei intollerante al latte ma vorresti comunque gustare il Chai latte caldo? Puoi sostituire il latte classico con quello di soia, di mandorla o di vaniglia. Usare un latte vegetale ti permette di aromatizzare e addolcire la bevanda in modo naturale, senza usare ulteriore zucchero.